Regata Coppa Carnevale di Viareggio 2015

velarandagia-crociere-corsi-vela-milano (20)Velarandagia Partecipa alla Coppa Carnevale di Viareggio 2015, un intenso programma di regate concentrate in un weekend che si svolgeranno nelle acque antistanti Viareggio il 28-29 Marzo 2015. Parteciperemo con un Sun Odissey 37 stazzato ORC Club; tra virate e giri di boa, issate ed ammainate di Spi la nostra adrenalina sarà sempre ai massimi livelli! Il team di Velarandagia, ad oggi già ben formato, cerca sempre nuovi componenti per ampliare la propria rosa di atleti, fatevi avanti ci divertiremo insieme tra mare vento sport e momenti di relax.


Diario di bordo…

Eccoci a La Spezia Venerdì mattina… prendiamo possesso della barca, facciamo la cambusa di base per affrontare il trasferimento verso Viareggio, controlliamo i giochi di vele in dotazione al nostro Sun Odissey e i documenti per l’iscrizione all’evento e salpiamo. Una forte tramontana ci accompagna al gran lasco fino a Marina di Massa ed in pochissimo tempo percorriamo le prime cinque miglia che ci separano dalla meta, ma poi il vento cala drasticamente e gira da sud-est imponendoci svariati bordi di bolina che rallentano la nostra corsa e mettono alla prova la nostra capacità di regolare finemente le vele per far camminare una barca che non è proprio un fulmine con venti deboli ! lentamente raggiungiamo Viareggio appena in tempo per un saluto in segreteria dove completiamo l’iscrizione anticipata via mail i giorni precedenti. Facciamo conoscenza con qualche equipaggio e ci rendiamo subito conto dell’elevato spirito di competizione e capiamo che le barche in gara sono molto ben dotate… ma noi siamo randagi e con tale spirito parteciperemo alla regata.

Sabato mattina, sveglia di buon’ora, colazione, skipper meeting. Le previsioni anticipano di una giornata con pochissimo vento e tanto sole. Si, bello per una breve gita in zona ma non perfetto per una regata ! Alle 11 siamo un acqua, in attesa della partenza facciamo un po di allenamento, del resto qualche neofita a bordo ne ha proprio bisogno e alle 12.30 la prima procedura di partenza. Il vento soffia leggerissimo da Sud ed il comitato cerca una finestra di mare in cui direzione ed intensità siano stabili, siamo poco sopra la soglia minima dei 5 nodi di vento per poter dichiarare valida la prova. Eccoci quindi in partenza, con delicate manovre lente e curando i pesi e vele grasse partiamo nella mischia, buona partenza a metà allineamento e mediamente piazzati rispetto agli altri concorrenti… ma ragazzi che fulmini ! La nostra barca da crociera cammina poco con questo vento e non regge il confronto con altre imbarcazioni dotate di vele in carbonio e tante diavolerie tecniche, ma noi non molliamo e teniamo il passo con le altre pochissime barche nostre simili. Il percorso è lungo e arriviamo in boa insieme ad altre tre barche ma le posizioni sono chiare e non occorre darsi battaglia, ognuno passerà con la propria rotta senza troppo interferire. Il bordo di poppa fila liscio con lo spinnaker appena gonfio a garantirci 3/4 nodi di velocità… uff qualche nodo di vento in più ci avrebbe fatto comodo ! percorso ridotto, ma per pochi minuti arriviamo al traguardo come DNF.. Del resto le prime barche sono arrivate mezzora prima !! Un po di attesa dopo l’arrivo, ma non ci sono nè tempo nè vento per una seconda prova. Sconsolati rientriamo in porto per rilassarci, cercare un posticino dove cenare e stare allegramente in compagnia !

La domenica, si prospetta una giornata fotocopia della precedente, e così è. Il comitato temporeggia a cominciare le procedure di partenza per lo scarso ed instabile vento e finalmente alle 12 circa la regata parte. Brutta partenza ragazzi, siamo in ritardo e lo scarsissimo vento sull’allineamento certo non ci aiuta !! Dopo la fase iniziale un po’ incerta in cui perdiamo acqua rispetto ai nostri diretti concorrenti riusciamo a trovare le giuste regolazioni ed assetto per tenere il passo dei nostri diretti concorrenti, ma qualche pasticcio con lo spinnaker nel bordo di poppa ci fa perdere  quelle due posizioni che avevamo tenuto fino quasi all’ultimo. Penultimi… La classifica parla chiaro, prima Anteres bellissimo IMX 40 della Marina Militare e a seguire Platu 25 e altre barche molto prestazionali… del resto noi con la nostra barchetta da crociera e la nostra esperienza media potevamo fare meglio ? Forse si ma poco… E allora forza ragazzi, qualche altro allenamento e un po’ di conoscenza in più della barca saranno le carte che ci faranno migliorare alla prossima occasione !!! Grazie ragazzi per le belle giornate passate insieme, nonostante il risultato.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi