Corso Sicurezza e Motore

corso-sicurezza-motore-velarandagiaMercoledì 26 Novembre 2014 alle 21 – Teoria in sede. Imbarco Venerdì 29 Novembre 2014 dalle 20.00, sbarco Domenica 30 Novembre 2014 alle 18.00. La sicurezza in mare: prepararsi alla navigazione, navigare in sicurezza e gestire gli imprevisti in mare con risoluzione PRATICA di problemi tecnici al motore ed ai servizi di bordo.


Eccoci qua, mercoledì sera, nella graziosa sede sui navigli. In realtà ci siamo incontrati tutti prima delle 21, ora a cui sarebbe iniziato il corso, per  mangiare un boccone in un locale nelle vicinanze. Messo qualcosa sotto i denti gli istruttori ci hanno mostrato interessanti slide, arricchite con commenti personali, aneddoti, filmati, dibattiti e altre informazioni di carattere generale sulla sicurezza. Sono state poi esposte molte nozioni tecniche utili a preparasi alla partenza, pianificazione delle rotte, meteo, dotazioni di bordo, verifiche all’imbarcazione. La sicurezza innanzitutto, ma andar per mare vuol dire anche gestire alcuni possibili imprevisti o avarie tecniche che potrebbero mettere in seria difficoltà anche lo skipper più esperto. Ed ecco allora un po di nozioni di base sulla meccanica e sull’elettricità, sulla struttura della barca e su tanti “cosa fare se … ” Stanchi, ma soddisfatti del pieno di nozioni, ci diamo appuntamento a venerdì.

Eccoci a bordo ! Il weekend trascorre velocemente, tra qualche ulteriore nozione, tante check list, tanti utili, praticissimi controlli alla barca ed alle attrezzature per garantirsi una serena navigazione, in sicurezza, con piena coscienza, facciamo il check in, più volte, non tanto per essere in pace con l’armatore, ma più per capire cosa ci serve e cosa abbiamo per la navigazione che dovremo affrontare e in che stato sono le attrezzature di cui disponiamo. E poi ancora pianificazione delle rotte, rilevamenti, punti nave, calcoli per valutare la disponibilità di carburante, acqua ed energia elettrica e tanto altro. Il mare ci impegna, passiamo il weekend tra navigazione e riparazioni di bordo a problemi “causati artificialmente” dai nostri istruttori ma poi risolti  veramente con le nostre mani e senza chiamare armatore o meccanico !!! Ed ecco allora che la barca non parte, la girante deve essere sostituita, si rompe un fusibile, saliamo in testa d’albero a scocciare una crocetta, ripariamo la randa rollabile bloccata…

Uff che fatica… quanti problemi possono capitare a bordo, ma tutti in un weekend ? No, certo, erano preparati e indotti appositamente per far pratica, ma è stato molto utile, la teoria da sola a sistemare non basta, l’ora e mezza passata a estrarre la girante ci ha fatto capire che non si deve sottovalutare nessun problema, anche se apparentemente sembra di facile soluzione.

Grazie a tutti per la calorosa partecipazione !!!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi